Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais Pagina in lingua inglese Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Lettere di denuncia

In nome di Diana (CR) - 08/06/2009 - Ogni vostra segnalazione o avvertimento è molto importante, aiuta e da speranza ma vi scrivo ora per segnalare un fatto grave e increscioso: questa è una lettera di denuncia, per niente a lieto fine, anzi... Diana l'ho ritrovata ieri sera, annegata in una canalina, purtroppo.
(clicca qui per leggere tutta la storia)

 

TATUAGGI E MICROCHIP NON ISCRITTI O NON CONTROLLATI...

Mi riferisco alle recenti segnlazioni ricevute da Animali Persi e Ritrovati che riguardano cani che, seppur identificati, non risultano iscritti all'anagrafe canina del ministero: è una vergogna!
Lo Stato fa le cose e ti obbliga a denunciare la proprietà di un cane (almeno da quello che so), poi, dopo, l'anagrafe canina nazionale non funziona.
Non ci sono davvero commenti per definire la totale disorganizzazione italiana!!!
E non solo di questo specifico "reparto" ma ahimé di tutti gli enti statali.
Mi dispiace essere così categorica e, sebbene io conosca persone nel settore pubblico che si danno da fare, mi duole ammettere che la situazione degenera ogni giorno di più.
Scusatemi lo sfogo ma è doveroso.
C'è solo da augurarsi di non aver mai bisogno dello Stato per venire fuori dalle situazioni incresciose come lo smarrimento del proprio animale domestico.

Cordiali saluti e grazie di nuovo per tutto il lavoro svolto dalla vostra Associazione.

Angelica - Treviso (TV), 12 giugno 2008



Febbraio 2008

Egregio Signor Giordani, spettabile anagrafe canina di Bologna,

ci scusiamo se il contenuto di alcuni nostri messaggi si presta a suo avviso a fraintendimenti e le assicuriamo che non è mai stata nostra intenzione indurre i cittadini a comportamenti contrari alle normative vigenti, caso mai il contrario!

A sostegno di ciò potrà trovare sul sito di APER numerosi e ripetuti richiami alle norme riguardanti gli obblighi di Legge in materia di identificazione degli animali, loro registrazione all'Anagrafe Canina Pubblica e denuncie in caso di smarrimento o furto (vd. il vademecum on-line nato in collaborazione con la Guardia di Finanza nonchè le sezioni "Consigli" e "Cosa è un microchip").

Inoltre troverà che da parte nostra abbiamo sempre e ripetutamente invitato i possessori di animali, per i quali la Legge non stabilisce l'obbligo di iscrizione all'Anagrafe Canina Pubblica, a far microchippare i loro beniamini per una maggiore tutela in caso di smarrimento o furto.

È però vero che, a fronte di numerosi disguidi riscontrati nelle registrazioni presso alcune Anagrafi Canine Comunali, abbiamo ritenuto opportuno segnalare ai nostri utenti l'esistenza di una anagrafe animale privata e a consigliare loro di iscrivervi i loro animali, naturalmente ricordando che questa ulteriore iscrizione è facoltativa mentre quella presso l'Anagrafe Canina del Comune di residenza risulta obbligatoria nei casi stabiliti dalla Legge.

Per quanto riguarda i ritardi, le inadempienze e quant'altro da parte di certi "operatori professionali" rimandiamo alle lettere di denuncia inviateci dai nostri stessi utenti e pubblicate sul nostro sito e che ben spiegano la situazione riscontrata.

Rimandiamo anche alla lettura di un Comunicato Stampa congiunto rilasciato lo scorso 7 dicembre 2007 firmato non solo dalla nostra Associazione ma anche da tutti e quattro i Comuni Italiani che sostengono la nostra Associazione e con il quale, proprio a fronte del ripetersi dei disguidi rilevati, è stato reputato utile richiamare all'ordine chi non fa bene il proprio lavoro.

Segnaliamo inoltre il perdurare di segnalazioni di animali trovati vaganti o segnalati come smarriti che, seppur microchippati, NON risultano iscritti all'anagrafe canina del Ministero.

Alleghiamo la foto recente di un cane identificato col microchip 380098100748396. Questo cane, dopo essere stato trovato in Francia, riportato da parte nostra in Italia e dato in adozione dopo che la nostra Associazione era riuscita a ricostruirne la storia (nonostante il microchip...) è stato iscritto all'anagrafe canina di Modena il 17.10.2006. In data 06.07.2007, dopo quasi NOVE MESI, il cane NON risultava ancora registrato all'anagrafe canina del Ministero.

Riportiamo infine in allegato una lettera firmata, inviataci da un nostro utente che la dice lunga sullo "stato dell'arte" dell'anagrafe canina pubblica nazionale. Anche questa testimonianza nonchè questa stessa corrispondenza tra Voi e noi verranno a breve inserite tra le altre testimonianze on-line.

Cogliamo inoltre l'occasione per precisare che allo stato attuale l'anagrafe canina del ministero è nazionale DI NOME ma NON DI FATTO, perchè NON tutte le regioni italiane vi aderiscono. Segnaliamo inoltre che ci risulta che nella regione Lazio è richiesto un contributo spese da parte del Cittadino relativamente alla pratica di inoculazione/iscrizione microchip e che trasmissione/aggiornamenti di microchip e tatuaggi da parte delle regioni aderenti all'anagrafe canina nazionale sono INCOMPLETI - questo a fronte del controllo incrociato che effettuiamo ogni qualvolta ci viene segnalato un cane identificato con microchip/tatuaggio, indifferentemente che lo stesso sia vagante o smarrito.

La stessa anagrafe canina di Bologna, alla quale stiamo rispondendo con la presente, riceve da anni in copia tutte le nostre segnalazioni relative alla provincia di Bologna (nonchè le denuncie e i Comunicati Stampa di interesse nazionale citati sopra) e dovrebbe quindi aver almeno ben notato che proprio l'altro giorno abbiamo rilanciato un appello nelle province di BOLOGNA, FERRARA, MODENA, FIRENZE e PRATO per un cane trovato vagante nel Comune di Sasso Marconi e che, seppur identificato con microchip, non si sa di chi sia.

La nostra Associazione invita tutti gli utenti a ricordare che l'iscrizione dei cani all'anagrafe canina pubblica è obbligatoria (così come è obbligatoria l'identificazione di animali in viaggio per l'estero che devono anche essere corredati di passaporto europeo - anche se - in mancanza di dogane - nessuno controlla!!!) e da sempre siamo promotori dell'identificazione degli animali da compagnia in genere ma non possiamo esimerci dall'invitare gli utenti a verificare, a fronte di tutti gli INNEGABILI DISGUIDI PERPETUATI ANCHE DA PARTE DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA, l'effettiva e corretta iscrizione dei loro beniamini e di valutare la possibilità di iscrivire i loro animali anche in banche dati private - le quali, in attesa di un miglioramento (ove necessario) dell'efficienza dell'amministrazione pubblica, non possono che offrire un valido servizio aggiuntivo A TUTELA DEGLI ANIMALI E DI PROPRIETARI COSCIENZIOSI!

Ci leggono in copia i nostri iscritti a livello nazionale.

Raffaela Millonig
www.animalipersieritrovati.org
www.aper.info
www.anagrafeanimale.it


----- Original Message -----
From: AnagrafeCanina [mailto:AnagrafeCanina@comune.bologna.it]
To: info@animalipersieritrovati.org
Cc: Claudio.Bartolomei@comune.bologna.it, Nadia.Travaini@comune.bologna.it, Maurizio.Tosi@comune.bologna.it, Chiara.Bono@comune.bologna.it
Sent: Wed, 6 Feb 2008 07:57:44 +0100
Subject: Rif: Hai sempre desiderato poter iscrivere il tuo beniamino ad una anagrafe per animali?

Si fa presente che l'Anagrafe Canina è a livello Regionale e Nazionale ed è obbligatoria per legge; i gatti e i furetti hanno l'obbligo del microchip e di iscrizione all'anagrafe canina qualora dovessero fare il passaporto per l'estero.
Per i cani tale procedura è comunque obbligatoria.
L'iscrizione all'anagrafe canina è gratuita, immediata e non c'è l'attesa di mesi come da voi erroneamente dichiarato.
Si chiede pertanto di dare corretta informazione ai destinatari della vostra informativa in quanto può creare confusione e di conseguenza mancate e regolari iscrizioni all'anagrafe canina dei comuni o ASL come previsto dalla normativa vigente.
Si rammenta inoltre che, se il cittadino non risulta aver iscritto il proprio cane all'anagrafe canina del proprio comune di residenza, incorre nelle sanzione previste dalla normativa stessa.
Il Tecnico incaricato
Giordani

I commenti che abbiamo ricevuto

Gent.mo Sig. Giordani,

l'associazione di cui sono respondabile, Circolo Legambiente Sibilla Aleramo di Civitanova Marche, concorda perfettamente con quanto asserito dai responsabili di Animali Persi e Ritrovati. Purtroppo non è colpa nè dei cani nè dei proprietari se spesso e volentieri chi è preposto ad aggiornare e/o compilare l'anagrafe canina del ministero non si attiene a quanto prescritto.

Le posso assicurare che anche nella regione Marche, ove risiedo e dove ha sede la mia associazione accadono spesso e volentieri disguidi come spiegato nella e-mail di Animali Persi e Ritrovati e purtroppo tali disguidi non fanno altro che creare continuo caos per gli animali che se pur microchippati e/o tatuati devono essere gestiti come veri e propri randagi non riuscendo a risalirne alla proprietà.

Ringraziamo dunque tutto il team privato che con notevole sforzo e lavoro ha cercato ed ancora sta cercando di migliorare, coadiuvandolo, un servizio pubblico, che mi permetta definire alquanto lacunoso.

Soltanto con vera collaborazione tra Uffici Pubblici e serio volontariato, a qualsiasi ramo possa essere essere attribuito il collegamento, si potrà sperare di ottenere una situazione ottimale.

La saluto
Giorgia Belforte, presidente Circolo legambiente Sibilla Aleramo, C.so Garibaldi 224 Civitanova Marche

Rosa Possentini, socia associazione c.s

Tutti noi sappiamo, da anni, che i cani devono essere iscritti all'anagrafe canina per legge ma sappiamo anche che non sempre la cosa funziona come dovrebbe. Spesso si deve lavorare per giorni e giorni per rintracciare il proprietario di un cane regolarmente chippato e non si sa a quale Regione fare riferimento poichè l'anagrafe canina nazionale non è ancora funzionante (e comunque non riporta i tatuaggi). Spesso si arriva all'allevatore che, gentilmente, collabora, ma spesso tale allevatore è straniero e parla straniero rendendo la nostra ricerca estremamente difficoltosa non essendo noi poliglotti.
Noi crediamo che l'errore consista nel non aver previsto un numero indicante chiaramente lo Stato, poichè si trovano anche animali di stranieri o comperati all'estero, e la Regione a cui fare riferimento, così come crediamo che l'anagrafe nazionale dovrebbe funzionare a vista e coprire tutto il territorio per essere credibile e che le anagrafi regionali lavorino anche loro a vista nell'immissione di tutti i dati e nel loro inserimento in quella nazionale.
UNA CREMONA onlus - Cremona (CR)

Non ho parole!!!

Sappia il sig. Giordani che, a Roma, il microchip per un cane costa intorno ai 40 - 50 euro tra veterinario e tassa.

L'iscrizone non è poi così immediata come descritto nella sua lettera.

A parte i disguidi e le dimenticanze/errori denunciati dagli iscritti alla ML di APER che noi tutti comunque già consocevamo per averli sentiti da amici e amici di amici, segnalo che, sempre a Roma occorre:

  1. andare dal veterinario con il cane (e pagarlo);
  2. pagare altrove, alla posta, con bollettino di c/c le tasse;
  3. ritornare dal veterinario che dovrebbe provvedere alla registrazione.

In ogni caso nessun veterinario "costringe" un proprietario del cane ad effettuare l'inoculazione e la registrazione del microchip!!! Ammesso che almeno gli dica di farlo...

Dunque, la registrazione del microchip non è così scontata e comunque non è nè economica nè immediatata ed ecco perchè spesso molti animali qui o non vengono microchippati o comunque non registrati. Per fortuna si fa largo uso di medagliette ma da sole sappiamo non risolvono molti casi di smarrimento o furto.
Non solo. Non essendo a livello nazionale, trovare o perdere un cane fuori dalla zona di iscrizione diventa un odissea. Per non parlare, comunque, dei tempi biblici della ricerca del proprietario da parte delle Asl... (auguriamo davvero di non perdere o trovare un cane di sabato e tantomeno nel corso di periodi festivi).

Piuttosto, invece di dar spazio ad inutili polemiche, perchè non attivarsi, come ha fatto APER in forma privata, per far diventare l'anagrafe "obbligatoria" con registrazione a livello nazionale (invece che regionale), con possibilità di verifica immediata con internet???
Francesca - Roma (RM)

L'iscrizione all'anagrafe canina pubblica è obbligatoria ma, come quasi tutte le istituzioni pubbliche in Italia, non funziona...

Perchè precluderci la possibilità di avere qualcosa che, a differenza del servizio pubblico, funziona ed anche bene???

Poi vorrei precisare (e scusate la mia ignoranza) che io ho saputo che obbligatorio iscrivere il mio cane all' anagrafe pubblica, proprio nel momento in cui l'ho iscritto all'anagrafe privata e... indovinate chi me lo ha detto?? Chi me lo ha ricordato??

Ringrazio di cuore l'associazione di animali persi e ritrovati che mi ha dato aiuto e consiglio per ritrovare il mio cagnolino (a differenza delle istituzioni che mi hanno risposto che non sanno cosa farci) e ringrazio della possibilità di avere potuto iscrivere il mio cane, all'anagrafe privata, mi sento MOLTO più sicura.

Grazie
Laura - Sassuolo (MO)

Io mi chiedo: l'iscrizione alla Anagrafe canina è obbligatoria. Immagino si paghi un onorario a un ente pubblico per questa operazione. Se così è immagino anche che questo debba poi corrispondere ad un serio servizio. Da quanto sento questo non sembra corrispondere al vero in un numero non trascurabile di situazioni.

Sarebbe quindi bene che l'Ente pubblico che percepisce l'onorario si interrogasse in merito ai disservizi e cercasse di porre rimedio, oltre a reiterare l'obbligatorietà dell'anagrafe pubblica.

Cari saluti,
Rossella - Modena (MO)

L'Italia va male.
La fanno andare male i politici che non pensano al bene della gente e i giudici che mettono in libertà gli assassini o le mogli di pezzi importanti della politica, che poi vanno a trovare padre pio per ringraziarlo ma.con 100 giornalisti e testimoni al seguito.........

Schifo, facciamo schifo..... Italia corrotta...

Chi è in posti importanti se ne frega di noi e dei cani, pensano solo al loro altissimo, sproporzionato stipendio...

DIO salvi l'Italia... Ciao, bravissimi, continuate così
Vs. Paola - Bergamo (BG)

Fossi anche io capace di scrivere così serenamente ed efficacemente. Bravi.
Anita - Roma (RM)

Ma chi sono questi rompi coglioni?
Liliana - Modena (MO)

Non ci sono parole, avete fatto benissimo a rispondere in questo modo perchè questi della Pubblica Amministrazione degli animali si interessano poco quanto zero.
Tullio - Avellino (AV)

Egregio Sig. Giordani,

ho ricevuto in copia la mail da lei spedita all'Associazione Animali Persi e Ritrovati con la quale collaboro da quando anni fa fui aiutata a ritrovare il mio gatto che si era smarrito.

È con stupore che ho letto quanto da lei scritto dal momento che l'APER da sempre nei suoi messaggi insiste sull'importanza del microchip e dell'iscrizione all'Anagrafe Canina, non solo per i cani per i quali è obbligatorio per legge ma anche per tutti gli altri animali gatti o furetti o altro, che viaggino all'estero o meno.

L'inadempienze e l'inefficienza dell'Amministrazione Pubblica ha portato molte persone sfiduciate a pensare che l'Anagrafe Canina non serva proprio a niente se non a illudere i cittadini che posseggono in casa un animale di poterlo ritrovare in caso di smarrimento.

Ciò nonostante l'APER comprendendo bene l'importanza dell'iscrizione all'Anagrafe Canina, ha continuato ad insistere sul fatto che TUTTI gli animali devono essere microchippati e ad invitare a provvedere chi non l'avesse ancora fatto.

Del resto come potrebbe essere diversamente? Il microchip è uno strumento fondamentale per ritrovare i propri amici animali.

Le inadempienze denunciate da APER sicuramente non riguarderanno l'Anagrafe Canina di Bologna che, mi fa piacere sapere da lei, provvede in modo immediato e gratuito alla registrazione, ma non è ovunque così.

A questo punto data la sua confusione devo dedurre che lei legga poco e male i messaggi che l'APER le invia e ciò, pensando a tutte le anime a 4 zampe che si perdono non può che farmi dispiacere.
Maria - Aquila (AQ)

Buongiorno, in merito all'iscrizione del tatuaggio del mio cane SPIKE, purtroppo in Italia si obbliga i detentori di cani a mettere tatuaggi o microchip ma nessun organo preposto viene obbligato dalle istituzioni a far funzionare un servizio a dir poco estremamente necessario.

Quando ho acquistato il mio cane da un allevatore dell'Emilia Romagna, mi sono preoccupata subito di farlo iscrivere presso l' ENCI come cambio proprietario ed inserire il suo tatuaggio presso ASL di Abbiategrasso.

Ma al momento della sua scomparsa non risultava nessuna registrazione all'ASL di Abbiategrasso e così ho dovuto rifarla, ma a distanza di un anno e due mesi il tatuaggio di Spike non risulta iscritto alla banca dati dell'anagrafe canina del ministero.

Ma la cosa che mi lascia basita è che quando mi sono rivolta anche all'ENCI di Milano in merito alla scomparsa del mio cane chiedendo loro di vedere se avessero avuto segnalazioni in merito, mi è stato riferito che loro non si occupano di smarrimenti.

D'accordo ma se arriva una iscrizione da una potenziale persona che lo ha trovato e vuole registrarsi come proprietario loro non potrebbero abbinare i tatuaggi già presenti nei loro archivi per eventuali controlli? Troppo difficile!!!!!!!!!!!!!

Per non parlare dei canili pubblici che quando li chiami per avere informazioni su eventuali ritrovamenti, alcune volte trovi personaggi che ti rispondono in maniera del tutto scocciata come se non fosse loro compito verificare gli ingressi e le uscite dal canile.

Rimane il fatto che chi ha preso o trovato il mio cane non abbia fatto nulla o potuto fare nulla per rintracciare il vero proprietario.

Saluto e ringrazio con affetto APER per il vostro meraviglioso lavoro per i nostri carissimi amici.
Daniela - Rosate (MI)


È ora di finirla - Dicembre 2007 - Concludiamo per questo anno la serie delle lettere di denuncia relative al malgoverno di tatuaggi e microchip riportandoVi il caso più eclatante che ci sia capitato...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Altro chip altra storia! - Dicembre 2007 - Abbiamo nei nostri archivi purtroppo ancora tre documenti che attestano in particolare quanto sia necessario rivedere le modalità di gestione presso talune anagrafi canine, asl e presso la stessa anagrafe canina del Ministero...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Da Bologna!!! - Dicembre 2007 - Ciao, anch'io ho voluto verificare il microchip del mio cane e mi sento quasi fortunata perchè almeno risulta iscritto al vecchio indirizzo di oltre un anno fa...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Da Catania!!! - Dicembre 2007 - Come promesso, vi racconto cosa sono riuscita ad appurare dopo avere scoperto che digitando il numero di microchip del maggiore dei miei due cani (sia nel sito dell'anagrafe canina del Ministero che in quello della regione Sicilia) non si ottiene alcun risultato...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Da Milano!!! - Dicembre 2007 - Oggi ho scoperto che a Milano gli animali iscritti prima del 2004 non risultano alla anagrafe nazionale perchè faceva le iscrizioni il comune...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Da Modena!!! - Dicembre 2007 - Scusate ma allora noi che siamo qui belli e tranquilli coi nostri cani chippati o tatuati...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Storia di un perso/trovato!!! - Dicembre 2007 - Vorrei raccontare anch'io la mia esperienza. Circa tre anni fa ho trovato un Pechinese (anzi, lui ha trovato me e i miei cani)...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Storia di 968000003834431 dal Veneto! - Dicembre 2007 - Provate ad andare qua - è il sito dell'anagrafe canina del Ministero...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Storia di Ben dal Lazio! - Dicembre 2007 - Le Vostre segnalazioni purtroppo non fanno altro che confermare la mia esperienza diretta con la ASL RM/E dove il mio cane è stato microchippato all'inizio del 2005...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Storia di Stella dalla Lombardia! - Dicembre 2007 - Come vi ho detto telefonicamente, dopo un giorno e mezzo, la nostra Stella è tornata a casa. Sono state ore di angoscia, ma fortunamente, anche se noi ancora non lo sapevamo, era già in un'altra casa, accudita amorevolmente...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Storia di Theodoro dal Veneto! - Dicembre 2007 - Avevate inserito il mio annuncio per un West Higland White Terrier (Theodoro) smarrito a Mira (VE). Ebbene, il cane era stato raccolto a circa 1 km. da casa lungo una provinciale...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Brendy - 11/07/2007 - Erano circa le 10:30. Brendy è sceso dalla macchina per fare i bisogni e dopo circa un quarto d'ora non l'abbiamo più visto...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Cipollina - 10/07/2007 - PIGNETTA (così l'abbiamo chiamata) è entrata in canile il 2 febbraio, dopo un periodo non quantificabile passato nel canile sanitario della Asl di Rieti...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Jack (PV) - 15/05/2006 - Jack come tutte le mattine era rimasto in giardino, come sempre succedeva, mentre il resto della famiglia si recava al lavoro...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Filippo (MN) - 10/05/2006 - Il "compito" più importante e di maggiore responsabilità per chi fa volontariato in canili e rifugi sono le adozioni; cercar di capire...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Camillo (AN) - 05/10/2005 - È un martedì mattina di fine aprile 2005: sono circa le 8 e mi affaccio sul portone di casa. Sto al pianterreno di una casa in una zona artigianale: intorno a me ci sono alcuni capannoni animati solo di giorno...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Aurora - 12/12/2007 - ...Ero sua, sì, e lei era mia.
E domani è il mio compleanno e lei non è più con me...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Matisse - 13/12/2007 - L'annuncio di Matisse lo potete purtroppo cancellare perchè il mio bimbo è stato trovato senza vita in un fosso, quasi irriconoscibile...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Mio: Ha vinto la volontà! - 06/07/2007 - ...Carissimi tutti, alcune settimane fa Vi avevamo segnalato il caso drammatico di Mio. Non si trattava di uno smarrimento (anche se ad oggi non sappiamo come Mio sia finito là da dove lo hanno liberato...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Mio - 01/06/2007 - ...Lui si chiama Mio, ha tre anni, probabilmente, ed è arrivato il giorno 12 Maggio 2007 da un canile del centro Italia...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Molly (MO) - 02/02/2007 - ...È successo a Venezia per aiutare un cane di nome Molly. Quando nascemmo come Associazione, l'uso dei volantini era pressocchè sconosciuto o effettuato in modo disorganizzato...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

Civile indignazione (MO) - 03/12/2006 - Sono il Presidente dell'Associazione Animali Persi e Ritrovati, ammessa all'assegnazione del cinque per mille dell'IRPEF per scelta espressa dei contribuenti italiani...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Beniamino (RM) - 31/05/2006 - ...La chiamai subito e mi disse che il cane era stato trovato da un "certo" Manuele, il quale aveva provveduto a portarlo dal veterinario e poi in un negozio di toelettatura "IL TEMPIO DEGLI ANIMALI" a Lavinio (RM)...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di tutti gli amici a 4 zampe (RM) - 25/05/2006 - ...Vedo un cane tipo maremmano grande rimontare questa mia via così trafficata, sulla strada, contro mano, in mezzo alle macchine e ai motorini. Mi spavento: immagino come un motorino faccia un incidente...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Snoopy (MN) - 02/01/2006 - Bene anche se in ritardo raccontiamo anche la nostra vicenda con Snoopy. Snoopy fa perdere le sue tracce il 29 agosto 2005...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Jackie - Dicembre 2005 - Nel 2002 ho seguito direttamente il caso di un Cane Pastore Tedesco e devo dire che ero rimasto allibito dalla superficialità con cui il caso era stato gestito dalla ASL...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Micio - 12/12/2005 - La storia di Micio incomincia molto tempo fa, nel 2004, quando si smarrì la prima volta proprio vicino a casa sua e quando grazie ad un incredibile passa parola, il suo papà umano conobbe la nostra Associazione...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Giada (IM) - 26/11/2005 - Purtroppo GIADA non è ancora tornata a casa. Ho seguito i Vostri consigli distribuendo 1000 (mille!) volantini sul territorio. Grazie alla Lega per la Difesa del Cane, sezione di Ventimiglia e Zona Intemelia, di cui faccio parte, si sta operando senza sosta e senza confini alla ricerca...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Mio (FG) - 14/08/2005 - ...La famiglia di Mio ci ha raccontato di una banda di ragazzini che ha fatto del male ad un gattino, forse lo ha addirittura ucciso, non si sa se sia stato Mio o un altro animale. Forse un racconto da sbruffoni ma anche coloro che inizialmente...
(clicca qui per leggere tutta la storia)

In nome di Rudy (VE) - 10/05/2005 - Il giorno 10.05.2005 alle ore 11,30 circa dopo che si erano congedati 3 clienti, riscontrammo l'assenza del nostro cane Rudy, un Beagle di due anni, di sesso maschile, regolarmente iscritto all'anagrafe canina della Regione Veneto con microchip e collare al quale era attaccata una medaglietta, riportante due numeri di telefono...
(clicca qui per leggere tutta la storia)