Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Lettere di denuncia > Aurora




Oggi avremmo voluto pubblicare un'altra storia a lieto fine.

Poi, scaricando la posta, abbiamo dovuto leggere il messaggio sottostante.
Ci è stato mandato da una nostra utente che ben conosce il significato delle mail intitolate "In nome di...".
Sono le nostre lettere di denuncia pubblicate on-line nella debita sezione.

Insieme alle condoglianze di noi dell'Assoziazione e degli iscritti ci uniamo all'appello sottostante e chiediamo a tutti di fare il proprio dovere Di genitori, di educatori, di persone qualunque... ad insegnare ad avere almeno rispetto. Rispetto per la vita e per la morte e per il dolore di chi rimane.

E chiedo alle amministrazioni di concretizzare tutti quei bei piani regolatori, diligentemente studiati da tempo sulla carta, che prevedono la costruzione di passaggi stradali appositi per gli animali.
Alle parole, alla carta che non serve a nulla se rimane solo carta stampata, fate seguire i fatti!

Grazie.
Con affetto, un abbraccio forte, forte a Lorena e al ricordo di Aurora.
Raffaela Millonig & Il Team di Animali Persi e Ritrovati

****

Ciao a tutti,
vi scrivo per dirvi che stasera hanno investito la mia gatta che da 15 anni (praticamente più di metà della mia vita) è sempre stata con me. Non ce l'ha fatta.

Scrivo perchè ho tanta rabbia dentro.
Scrivo perchè lungo le strade, lungo la mia strada, ogni mattina c'è un animale investito. Scrivo perchè la persona che stasera ha ucciso la mia ''piccola'', è sceso dalla macchina e le ha sputato sul corpicino.
Io posso aver sbagliato, se il gatto è tuo ne sei responsabile e lo devi tenere in casa. Questo può anche essere vero ma a lei piaceva stare fuori, solo qualche sera d'inverno quando c'era tanto freddo chiedeva di entrare e si metteva sul termosifone a dormicchiare un po', poi come aveva chiesto di entrare, chiedeva di uscire.

Io penso che se qualcuno ha un po' di coscienza, per una strada buia di campagna, in macchina non ci va sparato perchè come rischi di investire un gatto, un cane, un riccio, puoi anche rischiare di investire una persona.
E se in più hai anche il tempo di scendere e di sputarci sopra allora la bestia sei tu.

Se qualcuno investisse il suo animale domestico (se ne ha uno), sua sorella o suo fratello, forse proverebbe la stessa sensazione e rabbia che ho io ora addosso.
Qualcuno può dire che era solo una gatta e invece no, per me non lo era, perchè se ero giù o piangevo, lei veniva ad acciambellarsi sulle mie ginocchia e si faceva accarezzare, strusciava la sua testina sulla mano, sulle scarpe, sui pantaloni e mi faceva sorridere.

Ero sua, sì, e lei era mia.
E domani è il mio compleanno e lei non è più con me.

Vorrei solo dire che se andate in giro la sera, con la nebbia, state attenti. Se vedete due lucine al bordo della strada rallentate un po'.
Non costa nulla, non arriverete in ritardo, non perderete il filo dei vostri pensieri. Non ho mai visto un gatto guardare a sinistra e a destra per attraversare la strada.

E a me piacerebbe tanto (anche se so perfettamente che è un'utopia), non vedere cadaveri disastrati lungo le strade.

Grazie.
Lorena






 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org