Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

TATUAGGI E MICROCHIP NON ISCRITTI o NON CONTROLLATI... LA STORIA DI BEN!




Continua la serie di testimonianze di denuncia in fatto di cattiva gestione di tatuaggi&microchip.

Eccone, purtroppo, un'altra da parte di una nostra iscritta! Arriva dal Lazio!

Raffaela Millonig & Il Team di Animali Persi e Ritrovati


Le Vostre segnalazioni purtroppo non fanno altro che confermare la mia esperienza diretta con la ASL RM/E dove il mio cane e' stato microchippato all'inizio del 2005 e dove oltre un anno e mezzo dopo (settembre 2006), quando sono andata a fare il passaporto, risultava non essere mai stato iscritto.

Di fronte alla mia richiesta di spiegazione c'e' stato uno scaricarsi della responsabilita' tra i tre funzionari!Purtroppo questa e' la realta' pubblica italiana, per fortuna molto ben diversa da quella privata/volontaria.

Cordiali saluti e buona continuazione del vostro lavoro

Mamma, ops "proprietaria" di Ben

MA LA STORIA DI BEN CONTINUA...

Evidentemente abbiamo scoperto il vaso di Pandora che per troppo tempo tanta gente ha cercato di tenere ben nascosto! Chissa' perche'?!

Quella che vedete sotto e' la mail di risposta di una ASL che, nonostante tutto, si e' sentita libera di dubitare dell'accaduto in merito alla risposta della mamma di Ben che ci aveva inviato la Sua testimonianza, accodandosi a coloro che contestano l'inefficienza di certi burocrati! Ecco la replica della diretta interessata.

Prego, giudicate Voi,

Raffaela Millonig & Il Team di Animali Persi e Ritrovati

----- Original Message -----
From: ospedale.veterinario@aslromad.it
To: info@animalipersieritrovati.org
Sent: Wed, 5 Dec 2007 14:51:25 +0100
Subject: Rif: TATUAGGI E MICROCHIP NON ISCRITTI o NON CONTROLLATI... La Storia diBen!

Scusate ma non capisco come sia stato possibile: gli errori umani purtroppo esistono ad esempio si puo' inserire il chip digitando i numeri in modo sbagliato, (un numero per l'altro o un numero in meno) e quindi ricercando il cane con il numero giusto in anagrafe non si trova. Ma se il cane e' stato microchippato presso una ASL doveva essere iscritto contestualmente e quindi la mamma di Ben doveva avere il libretto regionale che viene stampato dopo l'inserimento in anagrafe (da quello si poteva facilmente rilevare l'errore!)


----- Original Message -----
From: La proprietaria di Ben (email nascosta per privacy)
To: info@animalipersieritrovati.org
Sent: Thu, 6 Dec 2007 11:11:04 +0100
Subject: Re:FW: Rif: TATUAGGI E MICROCHIP NON ISCRITTI o NON CONTROLLATI... La Storia diBen!

Evidentemente non e' mai entrato dentro l'ufficio veterinario dove il fatto e' accaduto!

Per esattezza Ben e' stato microchippato dal mio veterinario (non ASL) che ha messo il microchip, mi ha rilascito il certificato e consegnato le etichette. Nei giorni seguenti mi sono recata all'ambulatorio veterinario della ASL per fare l'iscrizione e posso testimoniare che non e' stato fatto alcun inserimento contestuale al rilascio del libretto, sono state acquisite le carte e lasciate sulla scrivania su un mucchio di altre pratiche con il commento "lo inseriremo dopo..."

Ribadisco che un anno e mezzo dopo, quando sono andata a richiedere il passaporto per Ben, nell'anagrafe non solo non esisteva il numero di microchip di Ben ma nemmeno nessun riferimento a me che sono la sono la sua proprietaria. In quella sede, la veterinaria di turno ha provvisto ad inserire i dati ovviamente sulla base del libretto che mi era stato rilasciato un anno e mezzo prima e a rilasciarmi anche il passaporto.






 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org