Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Lettere di denuncia > Diana




Questa sera avremmo voluto riprendere la pubblicazione su scala nazionale degli appelli di smarrimento provenienti dall'Aquila.

Abbiamo invece ricevuto il messaggio sottostante che racconta l'epilogo delle ricerche condotte per Diana che avevamo cercato di aiutare in questi giorni a tornare a casa.

Insieme alle condoglianze di noi, dell'Assoziazione e degli iscritti, ci uniamo all'appello sottostante e chiediamo a tutti di fare il proprio dovere, anche proprio a coloro che si sono messi a servizio dei propri concittadini.

Condoglianze e un abbraccio forte, forte alla Famiglia e al ricordo di Diana.
Raffaela Millonig & Il Team di Animali Persi e Ritrovati

****

Ogni vostra segnalazione o avvertimento è molto importante, aiuta e da speranza ma vi scrivo ora per segnalare un fatto grave e increscioso: questa è una lettera di denuncia, per niente a lieto fine, anzi...

Diana l'ho ritrovata ieri sera, annegata in una canalina, purtroppo.

Quando è scappata, probabilmente inseguendo una lepre ci è finita dentro. Il bordo è a livello del terreno, con erbe molto alte a nascondere questa trappola mortale.

Lei penso che abbia combattuto fino allo stremo delle forze, poi quando ha ceduto, in pochi istanti tutto è finito. Cerco di non pensare quanto debba avere lottato poverina ma era troppo lontana dalla strada principale perché qualcuno potesse sentirla e vederla. Ha finito la sua vita in una canalina a meno di 2km dal punto dove era scappata.

Sto ancora cercando di ricostruire come sono andati gli eventi realmente, con i loro tempi corretti ma devo a questo punto fare una grave denuncia alla Polizia locale di Casalmaggiore.

Inizio la storia:
Diana è scomparsa la notte tra il 26 e il 27-05-09. Il giorno stesso la prima cosa che abbiamo fatto è stato denunciare la sua scomparsa alla polizia locale. Grazie ai vostri consigli ho stampato parecchi volantini, li ho diffusi ed ho iniziato a perlustrare incessantemente le zone in cui presumevo la sua presenza, seguendo l'istinto e le poche notizie arrivatemi per telefono grazie ai volantini stessi.

Dalla denuncia della scomparsa a ieri sono passati 12 gg.
Ieri ho ricevuto una chiamata verso le 17, ero proprio da un amico a stampare altri volantini... il signore che mi chiama sa dove si trovava la mia Diana, mi dice subito di non farmi illusioni, perché ha già constatato la sua morte.
Vado di corsa a prenderlo, e appena arrivo sul luogo dell'appuntamento capisco di conoscerlo bene...

E' un medico veterinario di Casalmaggiore, che conosco da anni, un amico. Lui, intanto che in macchina andiamo sul punto dove si trova Diana, mi racconta la storia:
"Domenica scorsa, il 31-05-09 ho trovato il tuo cane, dalla descrizione e dalla foto è lei al 100%, è annegata in una canalina vicino casa mia. Io l'ho trovata per caso mentre portavo in giro i bambini e i miei cani per quei campi.
Ho immediatamente avvertito i Vigili Urbani segnalando il posto preciso, di che esemplare si tratta, e ho detto che era sicuramente quello dell'annuncio di smarrimento che avevo visto, mi sono anche offerto di attendere qui gli operatori per portarli sul luogo preciso.
Pensavo che il tuo cane fosse stato recuperato - continua - ma stamattina passavo di qui, e vedendola ancora lì dopo una settimana ho pensato di chiamarti di persona perché probabilmente la mia denuncia di ritrovamento non è stata ascoltata".

Effettivamente è andata proprio così. Il cane sospetto era proprio la mia Diana.
La polizia locale non ha dato il peso necessario alla segnalazione del veterinario mio amico ed ha trascurato la denuncia di smarrimento da me fatta e le continue telefonate presso la caserma per eventuali notizie;

non ha associato (molto probabilmente per negligenza) la mia denuncia di smarrimento con la segnalazione di ritrovamento del veterinario e se n'è lavata le mani, delegando il recupero dell'animale ed il suo riconoscimento ad una ditta di raccolta rifiuti che agisce sul nostro territorio (La Casalasca servizi ndr).

Questi non ha effettuato alcun sopralluogo nel posto della segnalazione ed ha lasciato il mio cane 12 giorni a decomporsi nella canalina ed ovviamente non ci ha neanche segnalato la sua presenza.
In questi 12 giorni sono andato avanti con estenuanti ricerche in quasi tutto il territorio a me limitrofo tappezzandolo di volantini, ho fatto decine di telefonate, contattato persone, impegnato il mio tempo per un motivo che io ritenevo e ritengo importante ed ho provato una grossa rabbia nel vedere un così completo disinteresse verso la perdita di un animale che io considero a tutti gli effetti parte integrante della mia famiglia.
Il risultato finale non sarebbe cambiato (Diana quando è stata avvistata era già morta) ma sarebbe certamente stata recuperata e seppellita degnamente.

Sono intenzionato ad andare fino in fondo a questa storia, quello che è accaduto alla mia Diana, non si deve ripetere, immagino che il dolore per la scomparsa di un amico a 4 zampe sia simile per tutti, come dolore che si prova e come senso di vuoto che resta in noi.
Quando un animale viene trattato con disinteresse e superficialità da parte degli enti preposti all'aiuto del cittadino, e dimenticato per la negligenza di un operatore comunale, questo lascia molte domande aperte e senza risposta.

Ci tengo a rendere pubblica questa denuncia, per il male che queste persone fanno a tutti noi, la gente deve sapere e capire. Ci sono persone come me disposte a entrare in un canale, come ho fatto ieri per toglierle il collare... Sono riuscito con l'aiuto di un amico a toglierlo. L'ho messo in un sacchetto e l'ho portato a casa. Adesso Diana è libera. Quel collare, grazie a queste ignobili persone, è rimasto l'unica traccia a me riconoscibile di Diana.

Grazie a tutti voi.

Luca, San Fermo di Casalmaggiore (CR)






 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org