Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > aru



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


Buongiono,

attraverso il vostro aiuto sono riuscita a suo tempo a risalire all'allevatore della setterina che mi ha dato informazioni sul primo proprietario del cane che negli anni ha cambiato vari padroni, in quanto la usavano per la caccia e i cacciatori, si sa, non si affezionano al cane e se lo passano di mano in mano trattandolo il più delle volte male.

La mia piccola Aru non stava bene, l'ho fatta curare dal mio veterinario e dovendo sottoporla a radiografie e analisi varie ha appurato che la cagnolina era strapiena di pallini da caccia, con la colanna vertebrale duramente provata da un forte sfruttamento del cane troppo usato per la caccia.
L'ultimo padrone, trattandosi di un cane di razza purissima le ha fatto fare l'ultima cucciolata: Aru aveva ancora il latte e dopo una lunga detenzione alla catena dimostrata dalle lunghissime unghie, l'ha abbandonata sull'autostrada Roma/ Fiumicino, perchè ormai troppo anziana per cacciare.

Comunque l'ho curata, nutrita, pesava solo dodici chili mentre ora ha raggiunto il suo peso forma, fa una vita più adatta alla sua età e alle condizioni della colonna e posso dire che non ha più paura e non ha più atteggiamenti di totale sottomissione come quando l'avevo trovata, tipici di un cane che veniva spesso picchiato.

Ora è un cane felice e anche un po' troppo vivace, ruba gli arrosti, distrugge le margherite e scava il bel prato che il suo nuovo padrone ripetutamente ripianta.

Non potevo tenerla perchè ho una bigolina che non gode di buona salute e ha bisogno di cure continue e di attenzioni particolari e inoltre Aru non stava bene in appartamento, si agitava, sicuramente era abituata a vivere in campagna con spazi diversi da quelli che io potevo offrirle.

Così un caro amico che ha la fortuna di avere un grande giardino l'ha presa con se, io vado a trovarla tutte le volte che voglio ma ormai Aru è felice e riconosce lui come padrone.

Non ho ritenuto opportuno proseguire le ricerche per sapere chi fosse l'ultimo proprietario perchè mai avrei restituito Aru ad un simile mostro. Pensate che la piccolina è sopravvissuta alla fame perchè aveva imparato a "ciucciarsi" il suo stesso latte.

Mi scuso per avervi rubato del tempo ma ho voluto raccontarvi tutto, vi ringrazio di essermi stata vicino ma soprattutto di occuparvi con tanto amore di bestioline indifese che a volte vengono trattate in maniera disumana.

Sarò contenta di restare in lista per dare una mano per eventuali ritrovamenti di cani smarriti.

Un grosso grazie per quello che continuerete a fare.

Sofia e Aru - Roma (RM), 3 luglio 2005





| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org