Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > Camillo



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


La notte del 29 novembre il mio gatto Camillo, il "cucciolo" di casa, mi ha svegliato con i soliti miagolii perchè gli aprissi la finestra della camera da letto, che dà sul giardino. Voleva, come sempre, fare la solita battuta di caccia notturna. Gli ho aperto e sono tornata a dormire.

Il mattino seguente, però, Camillo non era nel lettone con me e la sua mamma Inca. Già questo è bastato ad allarmarmi e col passare dei giorni e nonostante le ricerche nei dintorni e i richiami serali e notturni, del mio bel gattone non c'era traccia. Strano e triste, perchè io abito in una zona industriale, artigianale, piena di capannoni e durante il giorno veramente molto trafficata e pericolosa.

Io rimango fuori per lavoro tutto il giorno e rientro solamente tardi la sera. Quanto rientro vengo accolta dai miei due cani: Rocco e Lola e, entrata in casa, dai miei due gatti. Rientrare a casa senza Camillo che mi aspetta dietro la porta mi metteva veramente tristezza perchè, essendo lui il più giovane di tutti i miei animali, è anche il più vivace e allegro.

Inca, la sua mamma, lo cercava disperatamente e sembrava interrogarmi e chiedermi aiuto. Oltre a tutto, il tempo in quella settimana è stato pessimo: ha nevicato, ha piovuto, il freddo era pungente.

Mi sono messa in contatto con lo staff di Animali Persi e Ritrovati e sono stata accolta con grande comprensione e gentilezza. A volte si ha pudore di confessare quanta può essere la sofferenza della mancanza di uno dei nostri amici, anche se per pochi giorni, anche per poche ore!

La gentile signora con cui ho parlato mi ha dato anche dei consigli utilissimi che ho seguito alla lettera. Ho prodotto quindi i volantini e sono andata per diversi giorni, nottetempo, con le scarpe con i tacchi a chiamare Camillo nei dintorni di casa, rischiando di passare per una pazza.

Ho chiesto di esporre il volantino alla gentilissima signora che, vicino a casa mia, gestisce un negozio di cibi e accessori per animali e lei mi ha fatto notare che aveva esposto il volantino in una posizione "fortunata" e mi ha rassicurata.

Dopo circa una decina di giorni (per me anni ed anni), tornando dal lavoro, ho trovato la finestra della cucina aperta dall'esterno e subito ho capito: era tornato Camillo. E infatti era lì, in casa, dietro la porta che mi aspettava, come se non fosse mai andato via, allegro e baldanzoso, coda diritta e muso ridente.

L'ho interrogato su dove fosse stato e perchè ma, come sempre, lui si è limitato a guardarmi fisso con gli occhioni verdi e a rispondermi con il suo miagolio "da gattino".

Grande festa in casa, anche i cani avevano ritrovato il loro compagno di giochi!

Camillo si è riempito la pancia, se n'è andato sul lettone e lì è rimasto fino al giorno dopo.

Devo dire che io, che sono un tipo positivo e non mi faccio prendere dal panico, ho avuto, dopo qualche giorno, un po' di sconforto, soprattutto pensando al mio gattino al freddo e al gelo, ma i consigli e l'attenzione dello Staff di Animali Persi e Ritrovati mi hanno dato una spinta in più per non perdermi d'animo.

Grazie ancora a tutti, per tutto.

Dolores, Camillo, la mamma Inca e gli amici cani Rocco e Lola - Bologna, 13 dicembre 2005



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org