Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > Dea



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


Foto di Dea

Dea è nata il 13 aprile del 2001 in provincia di Pavia in un allevamento di cani di razza "Segugio Italiano". Figlia unica, nata da padre campione italiano della sua razza, è entrata a fare parte della nostra famiglia nel luglio dello stesso anno.

La cucciolotta è cresciuta accanto a noi diventando ben presto amica e compagna di giochi dei nostri due bambini. Con il passare del tempo, però, si è sempre più accentuato il suo istinto di cane da caccia. Del resto questo non aveva mai costituito un grosso problema perché, anche se noi non siamo cacciatori, Dea aveva comunque a disposizione uno spazio per correre molto ampio e sotto controllo.

Nel maggio dello stesso anno alla nostra famiglia si è aggiunto un altro cane: Jack, un beagle di un anno più giovane di Dea. I due hanno immediatamente socializzato e sono diventati ottimi amici, nonché compagni. Infatti lo scorso 15 settembre 2004 Dea ha partorito 8 cuccioli ibridi, che i miei figli hanno chiamato "segugi con lo smoking" per la caratteristica del pelo fulvo, con petto e zampe bianchi.

Dea si è comportata come un'ottima madre fino al giorno in cui si è trovata sola, perché tutti i cuccioli avevano già trovato una nuova famiglia. Proprio quel giorno, lo scorso 11 dicembre, Dea è scappata insieme a Jack, non sappiamo se alla ricerca dei suoi piccoli o soltanto perché in preda al desiderio di libertà, connaturato al suo istinto di essere vivente. Per i tre giorni successivi abbiamo battuto le colline circostanti la nostra casa, senza alcun risultato. Il quinto giorno abbiamo denunciato lo smarrimento all'anagrafe canina e contattato i canili più vicini.

È venuta a conoscenza dello smarrimento di Dea anche l'Associazione Animali Persi e Ritrovati. Ci chiamano e ci spiegano come affinare le ricerche. Purtroppo però, dopo una settimana i nostri cani erano ancora dispersi e non avevamo avuto alcuna segnalazione. Eravamo ormai demotivati, pensando che sicuramente qualcuno ce li avesse rubati. Poi Jack è tornato a casa, ma di Dea ancora nessuna traccia. Il tempo passava: 20, 30 giorni a ancora nessuna notizia.

Le nostre speranze si erano infine affievolite fino a quando, il 17 gennaio, riceviamo una telefonata dall'Associazione: avevano appena ricevuto un aggiornamento dal canile e risultava presso di loro un cane segugio femmina, che corrispondeva nella descrizione alla denuncia che avevamo fatto sul sito di Animali Persi e Ritrovati: combaciava tutto ma differiva nel tatuaggio... di una sola lettera!

Carichi di speranza, siamo corsi a controllare ed era proprio Lei. Evviva!!!!!!!! Magra, scheletrica ma sana e, soprattutto, felicissima di vederci.

L'avevano ritrovata pochi giorni dopo la scomparsa e a causa del tatuaggio parzialmente illeggibile Dea era rimasta in canile e ci sarebbe sicuramente rimasta a lungo...

Ho voluto raccontare questa storia per ringraziare apertamente l'Associazione Animali Persi e Ritrovati: mai avrei creduto possibile che esistesse un'organizzazione così efficiente e così professionale, composta da persone che, con grande dedizione, si impegnano a risolvere i casi che vengono loro segnalati. Bravi, anzi bravissimi!

È veramente quello che più vi meritate: un plauso sincero che giunge da tutti noi che oggi possiamo gioire per la nostra Dea ritrovata.

Luca, Claudia, Matilde, Riccardo e naturalmente Dea&Jack - Modena (MO), 31 gennaio 2005





| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org