Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > Anya



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


Questa è la storia a lieto fine del ritrovamento di Marilyn, un'adorabile cane femmina meticcia di ormai ben quindici anni, ritrovata dopo 15 lunghi giorni di sparizione.

Chi scrive questa storia non è il proprietario del cane; sono un'amica che ama molto gli animali e che, per aiutare come poteva i proprietari nel ritrovamento della loro Marilyn, si è lanciata su internet contattando siti come questo, sezioni dell'Enpa, vigili urbani e quant'altro sembrasse utile. Sono lieta di poter dire che questa parte delle azioni messe in atto per la ricerca si è rivelata molto utile per il ricongiungimento di Marilyn con la sua famiglia!

Ma andiamo con ordine; Marilyn è un delizioso cane ormai anziano che, ogni tanto, forse proprio per la vecchiaia, appare un po' "svanita", distratta. Vive a Milano con i suoi padroni ma passa qualche breve periodo in campagna, nell'Oltrepo Pavese, nella casa dell'anziano genitore del proprietario. E lì si trovava anche venerdì 10 novembre scorso; una svista, il cancello del giardino lasciato aperto e Marilyn, colta da uno dei suoi momenti di "distrazione", esce dal cancello e se ne va, non vista da alcuno.

Ad aggravare le cose, Marilyn ha perso pochi giorni prima la medaglietta e non ha tatuaggio! Quando si accorgono del suo allontanamento è passata già un'ora, o forse più. Partono subito le ricerche; i proprietari partono da Milano per iniziare la diffusione di volantini sul territorio, cercare Marilyn per tutto il tempo possibile e attivare un "passa parola" tra la gente del posto. Già tra sabato e domenica arrivano le prime segnalazioni di avvistamento ma, una volta raggiunti i luoghi indicati, di Marilyn non c'è mai traccia; la campagna sembra sterminata, e l'impressione è quella di cercare un ago in un pagliaio.

Da lunedì mi attivo su internet; inserisco annunci, contatto siti, le associazioni locali, i vigili urbani di località vicine; le ricerche sul posto proseguono come possibile ma i giorni passano e le segnalazioni di avvistamento si interrompono. Si comincia a pensare al peggio: Marilyn è un cane anziano, abituata a vivere in una casa calda, ha le zampe posteriori ormai artritiche, cammina malamente e il tempo è inclemente; comincia a fare molto freddo. Ci si chiede come possa resistere alle temperature della notte nella campagna. Ma si continuano comunque le ricerche.

Il week end successivo un cane che potrebbe essere Marilyn viene segnalato in una zona un po' distante da quella dello smarrimento ma la segnalazione sembra attendibile; le ricerche si indirizzano quindi in quell'area, che viene coperta di volantini e battuta palmo a palmo. I volantini cominciamo a dare risultati e arrivano nuove segnalazioni; sembrano quelle giuste.

La speranza (insieme all'incredulità per la tanta resistenza di Marilyn) riprende quota e gli sforzi si moltiplicano, anche se il tempo passa infruttuoso. Marilyn non si trova. Alcuni giorni dopo però si scopre che il cane fonte di tutti questi ultimi avvistamenti non è Marilyn ma un altro cane visibilmente smarrito, che non si fa avvicinare da nessuno (nemmeno con il cibo) e che nessuno in zona ha segnalato di aver perso. Duplice tristezza: per lui e per Marilyn, sulla cui sorte torna molta paura.

Arriva sabato; due settimane dallo smarrimento; nevica e il morale è a terra. È in quel giorno, però, che una volontaria dell'Enpa incontra al supermercato una sua amica che vive in un altro paese (fuori dall'area in cui erano state messe le centinaia di volantini!) che le dice di aver ritrovato una settimana prima un cane femmina, stremata e seduta in mezzo alla carreggiata stradale. È la pista giusta! La descrizione coincide. I proprietari vengono contattati, tramite i dati lasciati e Marilyn viene felicemente ritrovata!

Una meravigliosa persona l'ha raccolta dopo una settimana di randagismo, ormai allo stremo delle forze e con le zampe sanguinanti, l'ha portata dal veterinario, l'ha accudita, le ha aperto le porte di casa sua e l'ha tenuta con sè, senza sapere se mai avrebbe avuto modo di rintracciare la famiglia dei proprietari! Marilyn è viva grazie a lei, a questa bella persona dal cuore generoso!

Ora Marilyn è tornata a Milano, sta bene (compatibilmente con la brutta settimana passata all'addiaccio e con la veneranda età!) ed ha ripreso la sua vita di sempre accanto alla sua famiglia.

A tutti coloro che stanno vivendo un'esperienza così triste e dolorosa come lo smarrimento di un animale amico voglio dire di non demoralizzarsi mai. Tutte le ipotesi sono possibili, non solo le più nere!!!! Contrariamente a quello che può sembrare, il mondo è pieno di persone buone, e forse il vostro amico ne incontrerà una. E di non trascurare nessuna pista, dalla ricerca diretta, agli annunci, a internet, perchè incredibilmente tutto può servire!

Sandra - Milano (MI), 29 novembre 2005





| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org