Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > Milù



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


Foto di Milù

Come mi avete chiesto sono lieto di scrivere per voi la storia del ritrovamento del gatto che avevamo perso in questi giorni affinchè qualche padrone che abbia vissuto o stia vivendo questa brutta esperienza possa trarre da queste parole motivo di conforto.

Da circa 5 mesi il mio amico, sua moglie e il gatto erano andati ad abitare nei pressi di Castelnuovo Rangone di Modena in una nuova casa più grande e con il giardino, in attesa della nascita di loro figlio. La precedente abitazione era un normale appartamento al terzo piano in cui il mio amico ed il gatto vivevano ormai da diversi anni.

Una volta arrivati nella nuova casa, il gatto è stato lasciato libero di uscire in giardino. Non lo aveva mai visto così felice e curioso di tutti quei profumi, colori e animaletti che fino ad allora non sapeva neanche esistessero visto che era abituato a stare sempre in casa. La sua natura di felino è saltata fuori praticamente subito perchè non ha avuto problemi ad ambientarsi e a muovere i primi passi in un mondo che non conosceva. Essendo un pò fifone non si è mai allontanato molto e bastava chiamarlo perchè lui tornasse di corsa.

Recentemente però, il suo livello di confidenza per l'ambiente circostante era aumentato moltissimo e il mio amico mi diceva infatti che quando tornava a casa la sera dal lavoro, gli capitava di vedere il suo gatto parecchio distante da casa in compagnia di un altra gattina completamente nera di nome Sofia. Milù aveva scoperto che c'erano dei suoi simili ed essendo di carattere docile aveva fatto amicizia con loro!

Strano ma vero per un soggetto come lui che è anche un pò snob...

Comunque il "sodalizio" con questa gatta, che crediamo lui abbia preso come una allieva visto che è decisamente più piccola di lui, lo ha spinto a girare ancora di più e a tutte le ore, lamentandosi sovente perchè voleva uscire. Basti pensare che delle volte il mio amico mi raccontava che i due gatti tornavano a casa insieme e che mangiavano nella stessa ciotola... (Strano davvero !). Dopo la nascita del figlio del mio amico, il gatto mostrava segni di gelosia perchè sentiva che gli mancavano alcune attenzioni (ovviamente) e di conseguenza le sue fuoriuscite notturne erano sempre più frequenti.

Solo quando io andavo a trovare il mio amico, il gatto tornava, si faceva spazzolare, coccolare, etc. Milù infatti mi conosce bene perchè l'anno scorso l'ho curato io per sei mesi visto che il mio amico era via per lavoro...
A parte tutto questo, al gatto non sono mai mancati affetto e cure da parte dei suoi padroni ufficiali che gli hanno sempre garantito un suo spazio e libertà di movimento. Mi raccontavano che delle volte, di notte, in camera erano in 4... bimbo nella culla, lui e sua moglie sul letto e gatto che faceva le fusa in mezzo. Uno spettacolo di miagolii e urli quando il bimbo piangeva...

Comunque, un brutto giorno Milù si è perso. Era un sabato notte quando il mio amico lo ha visto per l'ultima volta. Confidando nel suo ritorno e sul fatto che questa cosa non era strana, non se ne è curato fino al giorno dopo quando, all'alba di mezzogiorno, sono venuti i primi sospetti. Mi ha chiamato subito e lo abbiamo cominciato a cercare. Per fugare le prime dolorosissime supposizioni abbiamo subito guardato in strada e nei fossi a lato, cercando eventuali tracce di sangue o di frenata ma per fortuna non ne abbiamo viste. Poi, chiamandolo ripetutamente, abbiamo girato a lungo nei dintorni per vedere dove si fosse cacciato. Anche qui niente. Sparito. Siamo andati nei cantieri, nei garage, nelle case in costruzione e nei campi circostanti pensando che si fosse infilato in qualche buco (come sua abitudine) dal quale non riusciva più ad uscire. Verso le sette di sera abbiamo abbandonato le ricerche, sono tornato a casa e ho cominciato a stampare dei volantini con la sua foto da appiccicare nel quartiere il giorno dopo.

La paura era che qualcuno, anche in buona fede, vedendo un bel gatto così, lo avesse portato a casa credendo che non fosse di nessuno. Essendo poi Domenica, giorno in cui ci si ritrova con parenti e amici, il timore era che fosse stato portato a Modena.

Il giorno dopo il mio amico non lo aveva ancora visto, per questo abbiamo chiamato tutti i veterinari di Modena e provincia per segnalare la scomparsa del gatto e per avvertirli di chiamarci se qualcuno ne avesse portato uno che corrispondeva alla descrizione di Milù. I veterinari sono stati gentilissimi e professionali perchè ci hanno dato consigli utilissimi come quello di rivolgerci a voi per cercarlo. Così è passata anche la giornata di Lunedì e di Milù nessuna traccia.

L'unico conforto è venuto dalle vostre parole visto che tutti quelli a cui abbiamo chiesto qualcosa ci paventavano scenari tragici tra i quali quello più assurdo era che lo avessero preso i Cinesi per farne involtini primavera (un pò come la vecchia storia che i Comunisti mangiano i bambini...). Razzismo inutile e stupido a mio avviso!!!

E così siamo arrivati a Martedì (3 giorni che del gatto non si sapeva più nulla). Finito di lavorare sono andato a casa del mio amico armato di un altro centinaio di volantini e verso le 9 di sera abbiamo ripreso le ricerche. Sulla base dei vostri consigli abbiamo esteso il raggio di azione e ci siamo spinti in zone che come tipologia e riferimenti assomigliavano alla casa del mio amico pensando che il gatto ne cercasse una simile. Essendo la zona piena di villette e noi non particolarmente belli da vedere dal momento che eravamo super vestiti visto il freddo, siamo stati fermati pure dai Carabinieri che forse credevano di avere a che fare con due rapinatori...

Accertato che non era così anche il Maresciallo ha preso un volantino, promettendo di "arrestare" il gatto qualora lo avesse visto. Che scena!

Verso mezzanotte e mezza dopo avere girato per 3 ore, chiamando il gatto a più riprese (con immensa gioia del vicinato) siamo tornati a casa del mio amico, ci siamo fumati una sigaretta in giardino e dopo 5 minuti che eravamo l', abbiamo sentito un forte MAO alle nostre spalle......Era Milù!!! Quasi sicuramente il gatto si era davvero perso in una zona lontana da casa e sentendo le nostre voci ci ha seguiti fino a trovare la strada giusta.
Il gatto adesso è in punizione a casa, per un pò rimarrà agli arresti domiciliari, almeno fino a quando il tempo non migliora e il mio amico non gli compra un collarino...

Chiunque smarrisca il suo affezionato animale, non si disperi subito ma cominci le ricerche al più presto con attenzione e saggezza. Solo voi sapete quale sia il carattere dell'animale e quale siano le sue abitudini e paure, per questo ragionare un pò come lui può aiutare a trovarlo.

Concludo questa lettera ringraziando anche a nome del mio amico, il Team di Animali Persi e Ritrovati, nella speranza che possano dare conforto e aiuto a chiunque si rivolga a loro. Siete davvero in gamba!

Gabriele a nome di Milù e Famiglia - Castelnuovo Rangone (MO), 26 novembre 2005





| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org