Pagina in lingua italiana Cette page n'est pas disponible en franšais This page is NOT available in English Diese Seite steht nicht auf Deutsch zur Verfügung Aiutaci con l'emergenza Abruzzo



Vuoi un regalino divertente?

Acquista MagnifiCat

APER diffida i media

Happy End 2005 > Ugo



| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |


Foto di Ugo

Un caro saluto a tutti: a una settimana dal ritrovamento di Ugo vogliamo raccontarvi la nostra disavventura.

Il 27 gennaio Ugo non torna a casa, nonostante il richiamo delle crocchette a cui non ha mai resistito. Ogni tanto succede però anche che i ragazzi ricoverati nella comunità vicina a casa per disintossicarsi da vari problemi, se riescono, se lo tengono dentro a dormire di nascosto - quindi non mi preoccupo più di tanto...

La mattina dopo niente ancora e a questo punto mi sale l'ansia e comincio a dire a Matteo, il mio compagno, che è successo qualcosa e che devo cercarlo... telefono come ho fatto altre cento volte in comunità per cercarlo e la responsabile mi dice che non lo vede dal giorno prima... panico... mi precipito da loro e chiedo di poter provare a cercarlo nel loro giardino ma niente, non lo trovo...

Non mi trattengo e le lacrime scorrono a fiumi, sento che qualcosa non va ma non capisco subito... il tempo di riorganizzare le idee e richiamo la comunità PRETENDENDO di fare un giro all'interno della struttura, mi accontentano e quindi mi riprecipito.

Al mio arrivo la responsabile mi dice che ha parlato con il direttore che vengo a sapere è l'ultimo che ha visto e toccato Ugo e mi comunica che le ha detto che ha preso Ugo il giorno prima e l'ha buttato nel bosco... non posso spiegare la reazione che ho avuto... chiedo di chiamare subito al telefono questo pseudo-essere e nell'attesa mi avvicinano una decina di ragazzi ricoverati e mi confidano che il direttore ha preso Ugo si è diretto verso il parcheggio dove ha la macchina e che se n'è andato a breve...

È stato un secondo e tutto mi si è stampato in fronte: aveva preso Ugo e nella migliore ipotesi l'aveva abbandonato chissà dove. Naturalmente con lui non era possibile parlare, non sapevo cosa fare, dove sbattere la testa e con tutta la mia disperazione mi sono attaccata al telefono e ho cominciato a muovere il mondo...

Nel frattempo Matteo con una solerzia per cui gliene sarò sempre grata, ha cominciato a stampare cartelli e volantini a tutta velocità e da lì è cominciata la nostra avventura: abbiamo volantinato fino a notte fonda. Quell'imbecille, se posso chiamarlo così, l'ho trovato e contattato ma ha negato tutto!

Ma, cuore di mamma... sapevo che Ugo era vivo e lontano da casa e a costo di non dormire più l'avrei riportato a casa. Abbiamo passato tutto il fine settimana a distribuire volantini da casa fino a casa dell'imbecille (gliene ho attaccato uno anche fuori da casa in modo sapesse che ero stata lì e che sapevo che era stato lui...), al telefono, in giro per prati e boschi chiamando Ugo... e a correre per ogni segnalazione fatta... era una tortura.

La sera impazzivo perché lo sapevo fuori al freddo, senza cibo, fuori dalla sua zona e la cosa mi opprimeva la testa...ho trovato questo sito su di un motore di ricerca perché l'ho inserito in ogni possibile sito internet e una sera ricevo la telefonata dalla responsabile di Animali Persi e Ritrovati che mi aiuta a capire come è meglio muovermi, cosa fare, come farlo e niente di meglio poteva capitarmi perché mi ha aiutato a non mollare, a non arrendermi...

Ogni giorno passavamo le ore a cercare Ugo nella zona da dove abbiamo avuto più segnalazioni, la sera non andavo a dormire se prima non andavo a farmi il giro al freddo e al gelo con crocchette e bustine con Matteo e Gaia, la nostra Jack Russell, il mattino all'alba in pigiama ritornavamo ancora perché erano le ore migliori per avvistamenti... ma niente, noi non vedevamo mai niente...

Le persone che abitano lì ormai le conoscevamo tutte, mi chiamavano per sapere novità, ci aspettavano alla finestra per farci un saluto... tanta brava gente col cuore grande che ci ha fatto solo un gran bene... ormai erano 20 giorni... cominciavo a desistere, ero in tensione, mi ero messa la foto di Ugo sul comodino con il mio rosario accanto, come per convincermi che dovevo prendere in considerazione l'idea che forse non l'avrei più accarezzato... quando una sera verso le 19 suona il telefono e una signora mi dice che ha fuori dalla finestra Ugo e lei ne è convinta... penso con Matteo che sarà la solita delusione e vado dalla signora più per cortesia che altro: suono, entro in casa e abbasso lo sguardo... non posso spiegarvi cosa ho provato perché non ho le parole ancora adesso per farlo, mi butto in ginocchio e lui quando mi vede si fa prendere e comincia a fare fusa a più non posso, della serie finalmente mi hai trovato...

Le lacrime hanno avuto la meglio tutta sera, non ci credevo, andavo a guardarlo dormire sul letto ogni 5 minuti e ringraziavo chi da lassù ha reso possibile il miracolo...

L'imbecille, messo alle strette, ha confermato di averlo portato via e abbandonato - così si è preso una bella denuncia.

Ugo nel frattempo si è ripreso già decentemente e da domani torna a uscire, io e Matteo finalmente dormiamo e non stiamo alla una di notte in pigiama con le crocchette per i prati a chiamare Ugo...

Sono stata lunga ma volevo sapeste tutto perché so cosa si prova a non sapere dov'è il tuo animale ma credetemi che se ho ritrovato io Ugo può capitare a tutti, va solo CERCATO, CERCATO E CERCATO ANCORA...

Ve lo farei vedere ora, mollemente adagiato sul letto che impasta il piumone e ronfa beato e lui che non ci ha mai considerato più di tanto adesso è come se ci fosse riconoscente. Non ha mai fatto così tante fusa...

Un ringraziamento grande a tutti coloro che ci hanno aiutato, al sito per il grande supporto morale e per il bene profuso a titolo gratuito e disinteressato, un grazie d'amore a Matteo per la pazienza, la costanza e l'aiuto, per avermi sempre detto che Ugo sarebbe tornato e così è stato...
Se non mi ha mollato questa volta non lo farà mai più!!!!!!

Siamo a disposizione di tutti per qualsiasi cosa e ricordate SEMPRE che solo chi ama gli animali, esseri indifesi, sa e può amare gli esseri umani.

Un bacio... Stella, Matteo, Gaia, Ugo, Arturo e Mario (3 gatti + 1 cane...) - Azzate/Buguggiate (VA), 23 Febbraio 2005





| 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 |





 

Uso consentito su autorizzazione di: www.animalipersieritrovati.org